Biking Italy Tour, Giorno 32: Roma

È una domenica importante quella di oggi, dopo 32 giorni di viaggio in questo #BikingItalyTour attraverso 14 Regioni italiane giungerò finalmente alla capitale della Stato, l’eterna Roma.

Direzione Roma

Il punto di partenza è ovviamente Terracina, arrivo della giornata precedente, e prima di partire scatto una foto dal lungomare agli ultimi fortunati turisti che in Ottobre riescono a godersi ancora qualche giorno di sole e mare.

Partenza da Terracina (LT)

L’itinerario odierno è sulla carta il più lungo intrapreso in questo viaggio. Sono infatti circa 120 kilometri suddivisi tra le province di Latina e Roma, lungo strade a media ed elevata percorrenza.
La giornata è magnifica, il sole splende alto e la temperatura intorno ai 20 gradi è perfetta per pedalare senza sentire la fatica.
In breve tempo costeggio e oltrepasso la città di Latina, poco distante dai Monti Lepini, che immortalo in lontananza nello scenario stradale.

Lungo la strada verso Cisterna di Latina

Proseguendo lungo la via per Roma, nel raggiungere e superare la cittadina Cisterna di Latina ho la possibilità di percorrere la storica via Appia, nella sua moderna configurazione denominata SS7.
Non ha sicuramente il fascino dell’antica via che collegava Roma a Brindisi, e che è considerata uno dei più grandi capolavori dell’ingegneria del mondo antico, ma è comunque molto bella da percorrere.

La moderna via Appia

Dalla provincia di Latina a quella di Roma

Proseguo veloce in direzione della capitale perché ho davvero voglia di giungere in città e godermi l’arrivo nella magnifica zona dei sette colli.
Da Cisterna a in poi ammiro con stupore l’anima agreste dei latifondi bonificati a queste latitudini: qui ci sono poche case, ancor meno servizi del settore terziario, ma si può star certi che appena termina un appezzamento coltivato ne inizia subito un altro.
Tanto che per individuare un posto per pranzare ho dovuto attendere di uscire dalla grande zona di campagna arrivando nell’urbanizzazione di Campoleone, frazione condivisa tra i comuni di Aprilia (Latina) e Lanuvio (Roma).
Con la pancia piena di frutta e qualche energy drink, ho ripreso a pedalare.
Mi immaginavo che per raggiungere la città avrei incontrato ampie zone industriali, è così è stato. Lungo la via Ardeatina ho scoperto addirittura un Autogrill, locale tipicamente confinato in ambiti autostradali.
Lo scenario si trasforma nuovamente nella zona del Municipio Roma IX, con strade campestri che poco hanno a che fare con gli ambienti che le circondano.

Strada campestre nella periferia romana

Ingresso in Roma Capitale

Accedo alla città da sud, precisamente dalla zona dell’Eur, apprezzando subito il Palazzo della Civiltà Italiana.

Palazzo della Civiltà Italiana, Roma Eur

Da qui gli ultimi venti minuti in bicicletta mi separano dall’arrivo definitivo presso la struttura che mi ospiterà per la notte, nel quartiere XII Gianicolense.

Dopo quasi 120 kilometri percorsi sono davvero molto stanco, perciò decido che dopo una lunga doccia e una rapida spesa al supermercato per la cena, riposerò per recuperare le energie in vista della giornata dedicata all’esplorazione della città prevista per domani.

Le Fate Apartments

La struttura ricettiva che ha risposto positivamente alla mia richiesta di pernottamento per la prima notte romana si chiama “Le Fate Apartments” ed è sita in via Pasquale Revoltella al civico 78, nella zona di Trastevere.
Dall’ingresso dello stabile, un palazzo anni ’80 senza alcun segno particolare, è difficile immaginare quanto carisma e personalità attendano l’ospite nelle stanze di questo appartamento organizzato come un Bed and Breakfast.

Ingresso dell’appartamento “Le Fate Apartments”

L’accoglienza del portoncino di ingresso al piano, invece, anticipa lo stile creato dal titolare Fabrizio per questo luogo.
Le Fate vuole immergere il proprio ospite in un’atmosfera surreale, che sfugga dal grigiore cittadino richiamando con gli abbondanti dettagli in legno e natura morta un paesaggio quanto più simile ad un bosco fatato.

“Le Fate Apartments”, Trastevere, Roma – soggiorno

La camera poi, è davvero elegante: il letto con struttura a baldacchino è proprio bello oltre che molto comodo, gli arredi curati impreziosiscono l’esperienza ed il bagno ha un sapore molto rustico, addobbato dalle numerose strutture in legno che ne stravolgono la natura.

Camera al B&B Le Fate, Roma

Insieme a Fabrizio abbiamo redatto un video sferico per consentire di apprezzare al meglio la bellezza dell’appartamento e per ascoltare la sua storia.

Video e musica

Il video della giornata odierna riassume appunto la pedalata più lunga di tutto il Biking Italy Tour, dalla partenza di Terracina fino all’arrivo nel quartiere Gianicolense a Roma.

La musica che fa da colonna sonora al contenuto è gentilmente concessa da Giancane, artista romano che con ironia ha scritto questa canzone intitolata “Hogan Blu”.
La traccia fa parte dell’album “Una vita al top”, interamente ascoltabile su Spotify.

Per oggi è tutto, domani la giornata non prevede l’uso della bici in quanto esplorerò a piedi la magnifica Roma, non perdetevi l’articolo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *